Diario di bordo: Ottavo giorno – Fabbricanti di stelle

con Nessun commento

Abbiamo fabbricato le stelle, oggi.

Ognuno di noi era un ingranaggio perfetto di una macchina:
chi impastava, chi attaccava la coda alle comete, chi le lanciava al loro posto in cielo, chi le cospargeva di brillantini e chi le colorava.
Poi abbiamo creato le farfalle e abbiamo scoperto che perfino la macchina che le assembla è aggraziatissima.

Con le ali leggere di una farfalla siamo poi volati verso Camelot, atterrando in mezzo alla storia.

Le parole del racconto sono diventate nostre, le abbiamo fatte risuonare come le onde del mare: squillanti, chiare, scandite, lente e definite. Siamo saliti sul palco e provando e riprovando puntiamo la nostra nave verso l’isola del teatro,
la rotta è quella giusta!


Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Lascia una risposta